avatar

Difesa dell'ambiente

Ambiente: il ministro Costa contro l'acquisto di nuovi bus a gasolio

Netta presa di posizione del ministro dell'ambiente contr l'acquisto di vecchi bus inquinanti.

«Basta con gli autobus a gasolio, chi continuerà a comprarli se ne dovrà prendere la responsabilità». Il governo fa la sua parte nel promuovere buone pratiche ecologiche, ad esempio con gli incentivi all'acquisto di vetture elettriche, a metano o idrogeno".
 
Così il ministro dell'ambiente Sergio Costa in occasione della "Clean Air Dialogue", la due giorni di confronto tra l’Italia e la Commissione europea sulle politiche e sugli approcci messi in campo per ridurre le emissioni di inquinanti che si è tenuta a Torino nelle giornate del 4 e 5 giugno.
 
Il titolare del ministero dell'ambiente, davanti alla platea di sindaci e amministratori locali convenuti per il  convegno Anci sulla mobilità sostenibile, tenutosi a margine della due giorni torinese,  ha ricordato lo stanziamento di 3,7 miliardi per il rinnovo del parco autobus e ribadito che le Regioni, in caso di acquisto di autobus vecchi e inquinanti, si devono assumere la responsabilità politica della scelta.
 
Infine, al termine del "Clean Air Dialogue" è stato firmato dal ministro il Protocollo Aria Pulita, lo strumento di azione con cui Governo, ministeri, regioni e provincie autonome si impegnano a mettere in atto misure riguardanti i tre settori maggiormente responsabili dell’inquinamento: i trasporti, l’agricoltura e il riscaldamento domestico a biomassa.

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 06 giugno 2019 da massimiliano torre
Tags: primo_piano