avatar

18° Rapporto Aniasa

La corsa della sharing mobility

Presentato nei giorni scorsi il 18° rapporto Aniasa sulla sharing mobility. La mobilità a noleggio sempre più protagonista sulle strade italiane.

“In Italia è sempre più sostenuta la transizione dalla proprietà all’uso dei veicoli. Oggi la flotta della smart mobility, in noleggio o in sharing sulle strade italiane, ha superato quota 1 milione: ogni giorno per ragioni di business e turismo oltre 900.000 persone utilizzano i servizi del noleggio a lungo termine, 130.000 quelli del noleggio a breve termine e 33.000 il car sharing".
 
Questi in estrema sintesi i dati che emergono dalla presentazione della 18esima edizione del Rapporto ANIASA, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità (noleggio veicoli a lungo termine, rent-a-car, car sharing, fleet management e servizi di infomobilità e assistenza nell’automotive).
 
 Nel 2018, evidenzia il rapporto, il settore del noleggio e del vehicle sharing ha complessivamente registrato una crescita della flotta che ha superato di slancio il milione di veicoli in circolazione (1.092.000 unità e + 12% vs 2017) e del fatturato, ormai vicino ai 7 mld di euro (6,8 mld e +10% vs 2017). 
 
Tuttavia l'analisi sottolinea anche il quadro di incertezza: il positivo andamentodel settore  ha subito un deciso rallentamento nella seconda parte dell’anno con le immatricolazioni che, dopo anni di crescita in doppia cifra, hanno rallentato la corsa (482.000, +0,4%), pur confermando la significativa incidenza sull’intero mercato automotive (quasi il 25%).
 
A frenare lo sviluppo il quadro di incertezza economica e l'adozione di alcune misure (normativa bonus-malus, blocchi della circolazione anche per i veicoli diesel Euro 6)che negli ultimi mesi hanno prodotto un generale clima di attesa.
 
Complessivamente il 2018 dunque è stato un anno di ulteriore crescita e di consolidamento per il vehicle sharing: è cresciuto il numero di iscritti, ormai prossimo a quota 1 milione e 800mila. A fronte di una flotta stabile a 6.600 unità, il numero di noleggi è salito di circa il 27% rispetto al 2017, raggiungendo quasi i 12 milioni di contratti. Milano e Roma si confermano regine dell’auto condivisa con 9,5 milioni di noleggi, oltre l’80% del totale.
 
Infine, il rapporto evidenzia che l’utilizzatore medio è uomo (63% del totale, ma si registra un progressivo aumento del pubblico femminile) e ha poco più di 35 anni e che lo sharing è la soluzione prescelta sia per ragioni di lavoro che di tempo libero, in tutti i giorni della settimana e nelle diverse fasce orarie, con un picco di utilizzo nella fascia pre-serale (16-19).

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 09 maggio 2019 da massimiliano torre
Tags: