avatar

Tpl Torino

Torino: Gtt chiude il bilancio 2018 in pareggio

Gtt chiude il bilancio 2018 in pareggio grazie alle entrate straordinarie, crescono i ricavi da biglietti e sosta

Gtt ha reso noto in queste ore che l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2018. Per il Gruppo Torinese Trasporti il 2018 si chiude in sostanziale pareggio (utile pari a € 498.000) e rappresenta un fatto "straordinario" dal momento che il precedente esercizio si era chiuso con un “rosso” di 32,6 milioni di €. 
 
 
L’opera di risanamento - si legge nella nota - è stata possibile  grazie alla combinazione di due fattori:  applicazione nel corso dell'anno delle  linee guida definite dal Piano Industriale 2018-21 e, soprattutto, all’apporto di partite straordinarie e non ripetibili (i rimborsi per le agevolazioni tariffarie versate dal Comune di Torino per il periodo 2012-17), pari a 22,7 milioni di euro.
 
Per quanto riguarda il punto più qualificante della manovre poste in essere da Gtt , nel corso del 2018 l'azienda ha formalizzato e portato a compimento il processo legato alle transazioni tra la società e gli enti finanziatori, relative ai cosiddetti “disallineamenti”.  
 
Complessivamente l'intera operazione ha portato nelle casse dell'azienda 84,3 milioni di €: 61,6 milioni per servizi svolti in passato e prima mai riconosciuti (Regione Piemonte, Città di Torino e Agenzia Mobilità Piemontese) e 22,7 milioni di € per la partita straordinaria sulle agevolazioni tariffarie del Comune di Torino per gli anni 2012-17.
 
A tali cifre vanno  aggiunti anche i nuovi crediti a condizioni vantaggiose (per un totale di 24 milioni di €)  concordati con gli istituti bancari. Complessivamente l’insieme delle operazioni ha consentito la disponibilità per le casse di corso Turati di 108,3 milioni di €, a copertura integrale delle esigenze del Piano Industriale.
 
Per quanto riguarda gli aspetti gestionali Gtt segnala che sul fronte delle entrate i ricavi complessivi da vendite e prestazioni sono cresciuti del + 4,6%, dai 144,5 milioni di € del 2017 ai 151,2 del 2018, risorse che Gtt ricava dall’insieme delle sue attività e non dagli enti pubblici finanziatori. 
 
All’interno di questo trend, ancora più significativo il dato relativo alle vendite di biglietti e abbonamenti, che tocca quota 112,1 milioni di € contro i 110,4 del 2017 (+ 1,5%). 
 
In crescita anche il numero dei passeggeri trasportati: gli utenti sono passati da 296,4 a 302,2 milioni (+1,9%). All’interno di questo trend l'azienda sottolinea che la rimodulazione tariffaria di biglietti e abbonamenti è riuscita a compensare la perdita registrata in questo settore nel primo semestre 2018 e a portare a fine anno un incremento dei ricavi da vendita di titoli di viaggio. Inoltre, sono aumentati del 5% i ricavi da abbonamenti e diminuiti del 4% quelli da biglietti, segno di maggiore fidelizzazione della clientela e di rinnovata fiducia (vedi scheda allegata passeggeri trasportati e ricavi da traffico).
 
In crescita anche i ricavi del settore parcheggi (36,2 milioni di € contro 29,5 +22,7%), e dei servizi turistici (+7%). Sempre sul fronte ricavi le compensazioni da parte degli enti, cioè la contribuzione chilometrica in relazione al servizio prodotto, sono sostanzialmente stabili: 187,6 milioni di € contro 186,3 del 2017.
 
Per quanto riguarda la riduzione dei costi, il dato più importante è sicuramente quello che riguarda i costi del personale (207,8 milioni di €), in riduzione di circa 5,9 milioni rispetto all’anno precedente (-2,7%), con un saldo addetti di -101 unità.

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 15 aprile 2019 da massimiliano torre
Tags: primo_piano