avatar

Tpl Bologna

Bologna: Tper, prosegue il rinnovamento della flotta “fossil-free”

Il rinnovo della flotta che si fa sempre più ecologica e sostenibile, la presentazione di altri 25 bus a metano liquido e tre mezzi totalmente elettrici“ e della prima stazione di rifornimento per bus a gas naturale liquefatto al centro della conferenza stampa indetta da Tper

Giornata importante quella di ieri per l’azienda di trasporto bolognese che nel corso di una conferenza stampa (rigorosamente on line) in cui sono intervenuti Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato di Tper SpA, Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece IVECO BUS, Aldo Bernardini, Amministratore Delegato di HAM Italia SpA, Giovanni De Filippis, Amministratore Delegato di Industria Italiana Autobus SpA, Virginio Merola, Sindaco di Bologna e della Città Metropolitana, Andrea Corsini, Assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Emilia-Romagna, ha presentato la svolta “free-fossil” di Tper.
 

Tra le novità presentate la prima stazione di rifornimento per bus a gas naturale liquefatto (prodotta da HAM Italia), l’arrivo di altri 25 bus Citymood LNG costruiti da Industria Italiana Autobus e di 3 mezzi full electric IVECO E-Way (forniti dalla concessionaria Maresca e Fiorentino).

 

Tper, dunque, continua a rinnovare la propria flotta di bus con nuovi mezzi a trazione elettrica in città e a metano liquido per i collegamenti dell’area metropolitana nell’ambito dei piani di investimento pluriennali concordati con Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna e Città Metropolitana e lo fa attraverso l’indizione di nuove gare previste nei prossimi 4 anni per l’acquisto di 340 nuovi bus e con un impegno economico complessivo che ammonta a 150 milioni di euro.

 

La strategia elaborata dall’azienda per l’ammodernamento in chiave green prevede un mix di soluzioni integrate, capaci di soddisfare ogni esigenza a seconda dei diversi contesti di servizio con il minimo impatto ambientale possibile.
Previsti infatti oltre ai mezzi ibridi e a metano alcune linee gestite con autobus elettrici che assicurano minori vibrazioni, minore impatto acustico e azzeramento delle emissioni inquinanti. In ambito suburbano ed extraurbano Tper prevede l’immissione progressiva di bus a metano liquido, con grande attenzione anche all’utilizzo di biocarburanti,

 

In questo senso la presentazione dei 3 autobus elettrici a batterie, IVECO E-Way prodotti da IVECO BUS rappresenta il primo significativo passo verso la strada imboccata dall’azienda bolognese.
Il nuovo  IVECO E-Way  è un autobus da 9,5 metri full electric, particolarmente indicato per avviare la transizione ecologica sulle linee urbane che si snodano in pieno centro cittadino e che necessitano di bus di più ridotte dimensioni.
Di dimensioni contenute, l’ IVECO E-Way  è particolarmente indicato ad operare in un contesto urbano senza rinunciare a una importante capacità di carico (può accogliere fino a 69 passeggeri, 16 seduti e 53 in piedi + 1 carrozzina, e sono provvisti dei requisiti di accessibilità per persone a mobilità ridotta ). Naturalmente si tratta di un veicolo a zero emissioni che è dotati di un motore elettrico da 160 KW e di batterie agli ioni di litio da 245 KWh.

 

I nuovi E-Way – sottolinea Tper - segnano l’anticipo di un 2021 che si preannuncia “elettrico”: nel corso del nuovo anno saranno infatti consegnati anche gli e-bus di 12 metri relativi alla gara per la fornitura fino a un massimo di 20 mezzi di 12 metri con ricarica overnight. Saranno così elettrificate sia la linea 29, sia la linea 28, collegamento urbano attivo tra il centro di Bologna e il quartiere fieristico.

 

Particolare attenzione anche per i mezzi a Gas Naturale Liquido: Tper può già vantare 46 bus (15 Interlink prodotti da Scania e 31 Citymood di Industria Italiana Autobus) che presto saranno affiancati da altri 25 autobus Citymood LNG di INDUSTRIA ITALIANA AUTOBUS, in consegna nella primavera del 2021, per un investimento complessivo di 6,3 milioni di euro, finanziati al 60% con fondi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna e per il 40% con autofinanziamento aziendale Tper.
 

Tper dichiara che i 71 autobus LNG in circolazione entro il 2021 sulle linee permetteranno di ridurre di 1.775.000 litri/anno i consumi di gasolio. Un beneficio ambientale che si aggiunge alle esternalità positive già garantite dal corposo parco veicolare a metano compresso di Tper, che conta 282 veicoli in servizio a Bologna e 31 a Ferrara, operanti prevalentemente in ambito urbano.

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 15 dicembre 2020 da massimiliano torre
Tags: primo_piano