avatar

Tpl Romagna

Emilia Romagna: presentata indagine sulla qualità del Tpl in Romagna

Presentato dall'Agenzia per la Mobilità Romagnola il primo rapporto sulla  qualità percepita nei servizi Tpl romagnoli

Sono stati presentati presso la Sala Consiliare della provincia di Forlì-Cesena dall'Agenzia Mobilità Romagnola i risultati della “indagine di customer satisfaction” sui servizi estivi di trasporto pubblico locale della costa romagnola.
 
Tipicamente AMR effettua lo studio sul livello di soddisfazione dei clienti utilizzatori dei servizi autofilotranviari delle tre Province romagnole e sulla loro percezione del livello qualitativo dei servizi ricevuti nel periodo tardo autunnale, caratterizzato dalla massima affluenza di utilizzatori sistematici.
 
Considerando la peculiarità del territorio romagnolo e la sua vocazione turistica, AMR ha ritenuto strategico svolgere un analogo studio nel periodo estivo, particolarmente focalizzato sui territori della costa caratterizzati, più di altri, dalla affluenza di turisti, visitatori e ospiti.
 
E’ stata la prima indagine di customer satisfaction sul trasporto pubblico locale in Romagna nel periodo estivo; AMR, infatti, sottolinea che sono molto rare le indagini estive in campo nazionale, perchè solitamente interessate a intercettare l’utenza massiva e abituale dei servizi.
 
Lo studio è stato svolto da CSA Research, società specializzata selezionata tramite apposita procedura concorsuale e oggi titolare di un contratto con AMR di 5 anni che garantirà omogeneità e profondità storica ai risultati delle indagini.
 
Come in ogni indagine di customer satisfaction, l’obiettivo principale dello studio era verificare la soddisfazione del cliente presso un campione di utilizzatori del servizio pubblico nei tre territori in cui può idealmente essere suddivisa la costa romagnola: la costa ravennate e cervese, la costa forlivese-cesenate centrata a Cesenatico e la lunga costa riminese.
 
Sono state prioritariamente raccolte informazioni sul profilo socio-demografico dell’utenza e sulle abitudini dei clienti del trasporto pubblico; proprio l’opera di profilazione della clientela dei servizi consente, al di la delle sensazioni e delle convinzioni, di comprendere come soddisfare le esigenze di chi si avvicina al servizio.
 
E’ stato monitorato l’insieme dei viaggi effettuati sui mezzi del trasporto urbano ed extraurbano nei tre territori realizzando, nel periodo dall’8 al 20 luglio 2019, 1550 interviste rivolte ai clienti paganti di età superiore a 14 anni; i dati e le informazioni raccolti sono stati elaborati per la presentazione del 6 novembre.
 
Consulta qui il rapporto completo

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 25 novembre 2019 da massimiliano torre
Tags: