avatar

Verso il XVI Convegno Nazionale Asstra

Lombardia: i temi del Roadshow Asstra

Nella prima tappa di avvicinamento al Convegno Nazionale di ASSTRA l'energia e ambiente al centro della discussione

"Il trasporto pubblico è un settore ad alta rilevanza strategica, vera spina dorsale di ogni sistema di mobilità che miri alla sostenibilità". Così, in estrema sintesi, l’esordio con cui Gianni Scarfone, coordinatore della prima tappa del Roadshow Asstra verso il XVI Convegno nazionale, ha introdotto i lavori della giornata incentrati sul tema dell’Energia e dell’Ambiente. 
 
L’incontro, che si è tenuto a Milano il 21 novembre scorso rigorosamente a porte chiuse, ha inaugurato uno schema di lavoro finalizzato a definire una visione di futuro per il trasporto collettivo attraverso il contributo di tutti gli stakeholders del settore. 
 
A Milano si sono dati appuntamento oltre 100 rappresentanti selezionati del mondo delle istituzioni pubbliche e private, delle imprese e dell’industria. Marco Granelli, assessore alla mobilità e lavori pubblici del comune di Milano e Claudia Maria Terzi, assessore alle infrastrutture e trasporti della regione Lombardia, hanno focalizzato il tema alla luce dell’esperienza  concreta  vissuta rispettivamente sul territorio urbano e regionale di Milano e della Lombardia.
Gianni Scarfone ha illustrato la presentazione dell’Associazione sugli elementi chiave di una politica dei trasporti efficace in grado di raggiungere obiettivi specifici quali disincentivare e ridurre gli spostamenti motorizzati privati, passare a modalità di trasporto con un più basso impatto ambientale, migliorare l’efficienza energetica per le varie modalità di trasporto. 
 
Tre relazioni introduttive di grande rilievo hanno disegnato lo steccato del confronto. Thomas Avanzata (UITP) ha illustrato le diverse iniziative intraprese da tempo dall’associazione mondiale dei trasporti pubblici per il contrasto ai cambiamenti climatici e la transizione energetica. 
 
In primo piano ha posto le sfide e gli obiettivi del New Green Deal dell’Unione Europea. A sua volta Maurizio Delfanti (RSE-GSE) ha analizzato i risvolti nazionali del Green New Deal fornendo uno spaccato del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima che traccia la strada da percorrere in Italia fino al 2030 in tema di efficienza e sicurezza energetica, utilizzo di fonti rinnovabili, mercato unico dell’energia e competitività. 
 
Delfanti ha approfondito la questione attualissima della tassazione dei prodotti energetici. 
 
La relazione di Raffaele Tiscar (AGCI) ha fornito una chiave di lettura integrata delle problematiche ambientali, energetiche e di mobilità. Il punto di partenza di una politica efficace che risponda a queste esigenze non può che essere la conoscenza dei dati reali della domanda di mobilità relativa alla sua distribuzione sul territorio. Dispersione urbana e sviluppo compatto delle megacities richiedono soluzioni su misura, per l’uso efficiente ed efficace del trasporto collettivo e la gestione ottimale della riduzione dell’impatto ambientale. 
 
La prossima tappa del Roadshow sarà  Napoli il 13 dicembre per parlare di modelli organizzativi d’impresa e relazioni industriali. Seguiranno in successione: Torino, Bologna, Bari e Palermo, dove il 24 aprile si concluderà l’itinerario tematico e si inizierà il conto alla rovescia per il Convegno nazionale Asstra che si terrà a Roma il 25 maggio 2020.

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 26 novembre 2019 da massimiliano torre
Tags: