avatar

Carte bollate

Roma: Tar, valido il referendum sull'Atac

La seconda sezione del Tar del Lazio ha accolto il ricorso dei promotori del referendum sull'Atac e sancito la validità del risultato

La seconda sezione del Tar Lazio ha accolto il ricorso proposto dal Comitato «Mobilitiamo Roma»,promotore dei referendum sulla liberalizzazione del servizio di trasporto pubblico, attualmente gestito quasi esclusivamente all’azienda municipalizzata ATAC ,che si è svolto nel novembre dello scorso anno.
 
Con sentenza 13825, i giudici amministrativi hanno sancito l'illegittimità della soglia del 33% fissata dal Campidoglio nell'immediata vigilia della consultazione. Al referendum aveva votato solo il 16,4 per cento degli aventi diritto (il Sì alla liberalizzazione aveva stravinto), e non era stato raggiunto il quorum del 33 per cento stabilito dallo statuto del Comune.
 
Il Tar, dunque, in applicazione del principio di legalità, ha affermato che l’esito referendario non è soggetto a sbarramenti, con la conseguenza che l’amministrazione avrebbe dovuto procedere alla promulgazione del risultato che ha visto prevalere i ‘Sì‘, con gli effetti che derivano dalla disciplina di riferimento.
 
Immediata la risposta del Comune di Roma che con una nota ha sottolineato che la pronuncia dei giudici non ha effetti vincolanti dal momento che il referendum aveva carattere consultivo.

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 04 dicembre 2019 da massimiliano torre
Tags: primo_piano