avatar

Rapporto Mediobanca

Servizi pubblici: volano gli aeroporti arrancano bus, tram e metro

Nel rapporto curato dal centro studi di Mediobanca, sullo stato di salute dei servizi pubblici nelle maggiori città italiane, ottimi i risultati delle aziende dei servizi aeroportuali. In rosso quelle del Tpl. 

E' stata pubblicata in queste ore, sul sito istituzionale, l’indagine sui servizi pubblici nei maggiori comuni italiani nel quinquennio 2013-2017 , condotta dell’Area Studi Mediobanca. 
 
Lo studio (che esamina le principali dinamiche economiche e patrimoniali nel periodo 2013-2017, distinguendole su base settoriale e territoriale) riguarda le società che nei 10 maggiori comuni capoluogo di regione gestiscono il servizio idrico, di igiene urbana, di trasporto pubblico locale e aeroportuale. Si tratta di imprese che hanno realizzato nel 2017 € 10,4 miliardi di ricavi occupando quasi 77 mila dipendenti. 
 
In estrema sintesi, nel 2017 le 40 aziende analizzate (nel panel - sottolinea il centro studi - non è stata inserita la capitolina Ama, Ama per la non disponibilità dei bilanci 2017) hanno sviluppato globalmente ricavi per 10,4 miliardi (+6,5% sul 2013 +0,7% sul 2016). Nel periodo 2013-2017 l’aeroportuale fa registrare la maggiore crescita (+23,7%). 
 
Bene il settore idrico (+9,1%) e l’igiene urbana (+7,4%) mentre è in calo il Tpl (-2,1%). Le 40 società nel quinquennio hanno generato utili cumulati 2,8 miliardi, con Adr in pole (827 mln), mentre è in perdita per 1 miliardo il Tpl. 
Per quanto riguardo il settore Tpl, sul fronte dei debiti con gli enti locali, nell’ultimo quinquennio le società di trasporto dei 10 maggiori comuni italiani hanno assorbito risorse pubbliche per 10,2 miliardi. 
 
Dal punto di vista della crescita, dunque, il segmento più dinamico è quello degli aeroporti che nel quinquennio ha registrato una crescita dei ricavi del 23,7% (+5,9% sul 2016) e gli utili più elevati, 1,6 miliardi. In rosso per circo un miliardo il trasporto locale.
 
Se si guarda ai risultati per singola città le società di Roma e Milano e Bologna hanno superato il miliardo di fatturato confermandosi al vertice della classifica. A guidare la classifica è il comune di Milano con partecipazioni per 1,5 miliardi, seguito da Torino, 760 milioni e Bologna, 690 milioni.
 
Dietro a Hera, la società col fatturato maggiore (1,2 mld), occupano il podio Aeroporti di Roma con 880 milioni e la milanese Atm con 840 milioni.
 
Infine  lo studio evidenzia che le aziende di Tpl di Roma, Milano e Torino regine per numero di lavoratori: Atac con 11.411, Atm 9.798 e GTT 4.646. 

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 19 luglio 2019 da massimiliano torre
Tags: primo_piano