avatar

Fiera IAA Veicoli Commerciali di Hannover

Sustainable Bus Award 2019: il premio consegnato a Iveco, Mercedes e Volvo

Alla fiera IAA Veicoli Commerciali di Hannover, appuntamento mondiale per i trasporti, la logistica e la mobilità, sono stati assegnati i prestigiosi Sustainable Bus Award 2019. Iveco, Mercedes e Volvo si sono aggiudicati i preziosi riconoscimenti

Nella giornata di ieri, in occasione dell’evento New Mobility Housewarming, alla fiera IAA Veicoli Commerciali (Hannover) è stato consegnato il Sustainable Bus Award 2019. Le targhe sono state ritirate dai rappresentanti di Iveco, Mercedes-Benz e Volvo nel corso di una cerimonia che ha messo sotto i riflettori il tema della sostenibilità nel mondo dell’autobus e del trasporto pubblico.
 
La giuria del Sustainable Bus Award è rappresentativa di sette paesi europei. Il network, infatti, è composto dalle riviste specializzate Mobilités Magazine (Francia), Busfahrt (Germania), Autobus (Italia), OV-Magazine (Paesi Bassi), InfoBus (Polonia), Infotrucker (Romania), Carril Bus (Spagna).
 
Dopo una rigida procedura si è giunti all'individuazione di dodici veicoli (4 per ogni categoria) e ogni giurato ha fornito una valutazione dettagliata per ogni veicolo, considerando 53 parametri suddivisi nei seguenti gruppi: Motore, Trasmissione, Sicurezza, Comfort, Sostenibilità. 
 
Nella categoria URBAN Iveco Crealis 18 m In-Motion-Charging si è aggiudicato il riconoscimento con le seguenti motivazioni:
La tecnologia ‘In Motion Charging’ (IMC) consente al filobus di presentarsi come una valida alternativa all’autobus elettrico. Grazie al sistema IMC, il veicolo può infatti muoversi in modalità full electric, grazie alla batteria, nelle aree in cui non è prevista infrastruttura aerea. Libero dalla costrizione permanente (tecnologica ed infrastrutturale) del bifilare, il filobus sviluppa un potenziale inaspettato. Iveco Bus è uno dei nomi cardine del panorama filoviario, come dimostrano le oltre 800 unità di filobus vendute fino ad oggi. L’azienda ha lanciato al Busworld 2017 la sua nuova gamma di filobus, nella quale si inserisce il veicolo premiato. Il Crealis 18m In- Motion-Charging, ‘powered’ da Skoda Electric, combina la possibilità di ricavare energia dal bifilare con la capacità di accumulare elettricità nella piccola batteria di bordo. Ciò riduce complessità e costo del veicolo, che non ha inoltre bisogno di tempi di ricarica. 
 
Nella categoria INTERCITY, Mercedes-Benz Citaro Ü Hybrid si è aggiudicaato il premio con le seguenti motivazioni:
Il Citaro Ü Hybrid garantisce, ad un costo ragionevole, un taglio dei consumi pari all’8,5 per cento. L’ibrido leggero appresenta un tassello nella transizione tra l’autobus diesel e i veicoli a trazione alternativa. Il sistema architettato da Mercedes prevede che tra il motore a combustione interna e il cambio automatico (la scelta spazia tra ZF e Voith) ci sia un motore elettrico compatto, che porta in dote 14 kW di potenza e 220 Nm di coppia. Si tratta dello stesso modello montato come alternatore-starter sulla nuova berlina Classe S. Il propulsore elettrico, sincrono ad eccitazione permanente, durante la frenata funge da generatore e accumula l’energia in due moduli con sedici condensatori a doppio strato (supercap) ciascuno. E qui subentra una delle novità del Citaro Hybrid, che si pregia di essere il primo veicolo industriale alimentato non da una rete ad alta tensione ma da una rete a basso voltaggio da 48 volt separata, analoga a quella delle auto ibride Mercedes. 
 
Per la categoria COACH la giuria ha premiato Volvo 9900 con le seguenti motivazioni:
Il nuovo Volvo 9900 è il risultato di un progetto interamente nuovo. Il livello di comfort è stato accresciuto, il coefficiente di resistenza aerodinamica è stato migliorato, il Volvo Dynamic Steering rimane una primizia tecnologica in virtù del suo impatto positivo sulle condizioni fisiche del conducente, che ha ricadute virtuose sulla sicurezza dei passeggeri. Il ‘baffo’ trasparente alla base della porta anteriore contribuisce ad aumentare la visibilità laterale. Infine, il sistema Volvo Zone Management assicura l’ottemperanza del veicolo alle restrizioni specifiche che dipendono dalla posizione geografica. Il conducente viene avvisato quando entra in una zona a emissioni zero o in un’area ‘low-speed’, in modo da potersi comportare di conseguenza

Scarica allegato

Open
Pubblicato il 20 settembre 2018 da massimiliano torre
Tags: